My EKG, il sito Web dell'Elettrocardiogramma Logo

Blocco atrioventricolare (BAV) di primo grado


Articolo correlato: Blocchi atrioventricolari

Blocco atrioventricolare (BAV) di primo grado

Il BAV di primo grado è il più lieve dei blocchi atrioventricolari.

In questo blocco AV, c'è un ritardo nella conduzione degli impulsi quando si passa dagli atri ai ventricoli, il che significa che lo stimolo impiega più tempo a causare la depolarizzazione ventricolare (complesso QRS) 1.

Nel BAV di primo grado, il disturbo di conduzione si trova normalmente a livello del nodo atrioventricolare e più raramente a livello del sistema His-Purkinje (vedi sistema di conduzione cardiaco).

Caratteristiche dell'elettrocardiogramma del BAV di primo grado

Elettrocardiogramma del BAV di primo grado

BAV di primo grado con intervallo PR prolungato (0,52 s)

Sull'elettrocardiogramma, è caratterizzato dalla presentazione di onde P seguite da complessi QRS, ma con un intervallo PR maggiore di 0,20 s (1 quadrato dell’ECG).

Nel BAV di primo grado, lo stimolo è sempre condotto ai ventricoli, in modo che, nonostante l'intervallo PR sia prolungato, tutte onde P siano seguite da un complesso QRS (a differenza di altri BAV).

In alcuni casi l'intervallo è così lungo che l'onda P è inclusa nel è inclusa nel complesso QRS precedente o anche prima di esso.

Elettrocardiogramma del BAV di primo grado

  • Intervallo PR prolungato >0.20 secondi (un quadrato grande).
  • Ogni onda P è seguita da un complesso QRS.
  • I complessi QRS presentano una morfologia normale nell'assenza di altre alterazioni.

Quadro clinico e trattamento del BAV di primo grado

Il blocco atrioventricolare di primo grado è generalmente asintomatico e non provoca cambiamenti nella funzione cardiaca 2.

In presenza di un BAV di primo grado è necessario escludere che sia causato da farmaci antiaritmici (beta-bloccanti, digossina, tra gli altri) e, in tal caso, valutare il rischio / beneficio nel mantenerli. Può anche apparire in ipercaliemia.

Quando il prolungamento dell'intervallo PR è importante (>0,3 s), può apparire asincronia atrioventricolare e possono manifestarsi sintomi, specialmente durante l'esercizio 1.

Il BAV di primo grado non richiede un impianto di pacemaker.

Sebbene in pazienti con un intervallo PR molto lungo, con sintomi durante l'esercizio fisico, possono richiedere l'impianto di un pacemaker DDD per garantire la sincronia atrioventricolare.

La presenza di un AV di primo grado B accompagnato da un blocco bifascicolare può significare una malattia significativa del sistema di conduzione e, in presenza di sintomi, è di solito un criterio per l'impianto di pacemaker.


Articolo correlato: Blocchi atrioventricolari

Riferimenti

  • 1. Castellano C, Pérez de Juan MA, Attie F. Electrocardiografía Clínica, 2ª Ed. Madrid: Elservier España S. A. ; 2004.
  • 2. Surawicz B, Knilans TK. Chou’s electrocardiography in clinical practice, 6th ed. Philadelphia: Elservier; 2008.
  • 3. Vogler J, Breithardt G, Eckardt L. Bradyarrhythmias and Conduction Blocks. Rev Esp Cardiol. 2012;65(7):656–667. doi: 10.1016/j.rec.2012.01.027

Ti è piaciuto? Condividi.